RODITORI

RATTI E TOPI TI STANNO CREANDO PROBLEMI?

Le infestazioni di topi, sono una cosa molto frequente ben più di quanto si possa immaginare e possono rendere davvero difficile la vita di chi, suo malgrado, è costretto a ospitarli.

I topi causano un gravissimo danno di immagine se infestano dei locali pubblici.
Vi è poi un gravissimo problema di igiene: i topi sono portatori di malattie, tra cui quella più conosciuta è senza dubbio la leptospirosi, ma non è di certo l’unica.

Ma c’è anche da considerare il danno economico!

Infatti, i topi, in quanto roditori, distruggono cavi, rovinando talvolta anche l’impianto elettrico dell’edificio in cui si sono insediati, o divorando derrate alimentari, distruggendo colture e, in generale, rendendo meno salubre l’ambiente.

LE 3 SPECIE PIÙ DIFFUSE IN ITALIA

Image module

RATTUS NORVEGICUS

Il Rattus Norvegicus, noto anche come ratto marrone, ratto norvegese, o gatto topo, surmolotto o pantegana è un mammifero roditore della famiglia dei Muridi.

È la specie più comune e diffusa di Rattus, presente praticamente in tutto il mondo.

A dispetto del nome scientifico, il ratto norvegese proviene dall’Asia, molto probabilmente dalla Cina settentrionale, dalla Mongolia e dalla Siberia sudorientale.

Diffusosi anche attraverso i commerci umani, oggi il ratto norvegese è presente ovunque sia presente l’uomo.

In Italia è diffuso in tutto il territorio peninsulare, nonché nelle isole maggiori e nella massima parte di quelle minori.

In natura, la specie è associata a fiumi, stagni ed in genere a sorgenti permanenti d’acqua anche salmastra, dal livello del mare alla media collina: si tratta tuttavia di una specie spiccatamente antropofila, che predilige ambienti ad antropizzazione forte e permanente, colonizzando le fognature , le discariche ed in generale le zone dove vi è una forte dispersione di cibo e una scarsa igiene.

GUARDA IL VIDEO
Image module

RATTUS RATTUS

Il Rattus Rattus, conosciuto anche come ratto nero o ratto comune, è un mammifero roditore appartenente alla famiglia Muridae.

È inserita nell’elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo.

Un tipico Rattus Rattus adulto misura dai 12 ai 18 cm, a cui si devono aggiungere fra i 15 e i 22 cm di coda. Il peso si aggira attorno ai 200 g, tuttavia non sono rari esemplari di 300 g.

I maschi sono generalmente più grossi e robusti rispetto alle femmine.

Il pelo, come intuibile dal nome comune, è di colore nero, con tendenza a schiarirsi nella zona ventrale: le popolazioni locali presentano caratteristiche sfumature di bianco, grigio e bruno su dorso e ventre, spesso con sfumature azzurrognole.

Il tarso e la zampa vera e propria sono glabri e di colore carnicino-nerastro, mentre la coda, ricoperta di radi peli, è scagliosa e dello stesso colore delle zampe.

Il muso appuntito è glabro e rosato, così come le orecchie di media grandezza.

Gli occhi sono neri e sul muso presenta lunghe e sensibili vibrisse.

Image module

MUS MUSCULUS

Mus Musculus, conosciuto anche come topolino comune, è un piccolo mammifero roditore della famiglia dei Muridi.

Viene anche chiamato topo domestico, per differenziarlo dal topo selvatico (Apodemus sylvaticus) e dal topo campagnolo (Microtus arvalis).

Si tratta della specie di gran lunga più diffusa del genere Mus, appartenente alla famiglia dei Muridi e rappresentato nel mondo da una quarantina di specie: il topo domestico si può infatti trovare comunemente in quasi tutti i paesi del mondo, spesso al fianco degli umani, che involontariamente gli procurano vitto ed alloggio

I nostri servizi sono adatti alle esigenze di ciascun cliente.
Dopo un sopralluogo, una dettagliata analisi del sito e dello stato dell’infestazione, il nostro personale tecnico specializzato proporrà la soluzione migliore.
Realizziamo anche piani di prevenzione completi e personalizzati, in modo che i nostri clienti non debbano preoccuparsi di subire danni causati dai piccoli infestanti.

IL NOSTRO SERVIZIO IN 3 STEP

01.
ANALISI DEL SITO E PIANIFICAZIONE
Dopo un accurato sopralluogo, il nostro personale specializzato sarà in grado di individuare i punti critici da monitorare e di dirigere una dettagliata analisi del rischio.
02.
INSTALLAZIONE DEI DISPOSITIVI
Si procederà all'installazione di dispositivi specifici (erogatori ad esca, trappole a cattura o collanti), con lo scopo di monitorare le aree sottoposte a verifica.
03.
CONTROLLI
Controlli periodici per tenere sempre sotto controllo l'infestazione. Ad ogni passaggio verrà aggiornato il Registro di Monitoraggio rilasciato al cliente dopo il primo intervento.

La derattizzazione consiste nell’eliminazione, da un ambiente, di ratti e topi e deve essere eseguita da personale specializzato, in grado di utilizzare prodotti e tecniche adeguate al controllo di questi infestanti.

Hai la necessità di effettuare una disinfestazione?
Mettiti in contatto oggi stesso con i nostri Professionisti!